Un dettaglio tondo, parte del processo creativo ‘le tintine’.

Il bottone fa parte della vita quotidiana di ognuno di noi fin dalla nascita…
Se ci concentriamo un attimo e torniamo indietro a quando eravamo bambini, sono sicura che apparirà il ricordo della scatola della nonna che conteneva un’infinita collezione di bottoni… i nostri ricordi genuini di bambini sono associati a questo oggetto, e all’immagine della nonna col ditale assorta a cucire.
Quando siamo entrate in contatto con il bottonificio Ascoli, abbiamo sentito la stessa magia di quei tempi d’infanzia! In un attimo siamo state circondate da decine di tipologie di bottoni, di qualunque forma e qualunque materiale… il bambino che è in noi ne è rimasto profondamente affascinato!!
La vastità dell’offerta era tale che è stato difficile decidere su quale bottone orientarci, ma raccontando i valori che volevamo esprimere col nostro progetto ‘le tintine’ siamo presto arrivate alla scelta.
La collezione dedicata ai più piccoli era un’esaltazione di forme e colori brillanti, materiali gommosi e divertenti al tatto, soluzioni pratiche molto comode per i vestiti dei bambini.
Ma l’incontro con i bottoni di carta ci ha colpito fin da subito.
Un materiale decisamente non convenzionale e innovativo, così come lo è la nostra collezione tinta con estratti naturali. Una consistenza leggermente ruvida al tatto, che sa di natura e di materia, come piace a noi. E soprattutto una superficie grezza, perfetta per essere immersa nel nostro bagno di colore naturale e diventare parte di un prodotto unico e irripetibile.
E inoltre questa scelta è rimasta coerente con la nostra mission, realizzare una collezione di moda neonato completamente naturale e priva di qualsiasi sostanza chimica. Il bottone in primis, e la carta poi, rispecchiano questo intento, in contrasto con zip o altre minuterie metalliche che potrebbero creare allergie.
Anche il singolo piccolo dettaglio, il bottone in questo caso, diventa così importante per aggiungere valore e sfumature alla nostra collezione naturale.
La carta riciclata e pressata non è il tipico materiale su cui tingere, e questo permette di ottenere effetti ancora più particolari e diversificati su ogni singolo bottone. La base naturale in carta rimane in parte visibile e si mischia perfettamente con il colore principale della tintura.
Un connubio perfetto che ci ha fatto innamorare di questi dettagli, utilizzati sia nei capi della collezione che nel nostro packaging ecologico: una bustina di cotone grezzo chiusa appunto da uno dei nostri bottoni.
Ma di questo particolare parleremo nei prossimi post. E pian piano scoprirete tutti i pezzi del puzzle che hanno creato il progetto ‘le tintine’.